Il Turismo fuori dal MIBACT : meglio tardi che mai!

Con il primo Consiglio dei Ministri del 2 Luglio 2018  il Governo italiano ha trasferito le deleghe relative al Turismo dal Ministero dei Beni Culturali al Ministero delle Politiche agricole, nella direzione  di un superministero per il marketing del made in Italy attraverso la creazione di un Dipartimento per la promozione del turismo. 

Nel ministero guidato dal ministro Centinaio,    esperto Tour operator,  il nuovo organismo avrà tra i suoi obiettivi  il tentativo di incrementare al  20% l’apporto del business turistico sul PIL ( oggi al 12%) , la revisione del sistema della classificazione a stelle per gli alberghi,  la lotta serrata all’abusivismo , l’ascolto di tutte le organizzazioni degli operatori del turismo e infine accordi con le OLTA affinché commercializzino solo pacchetti certificati.

Ricordiamo che l’Italia era uno dei pochi paesi al mondo che comprendeva il Turismo nell’ambito dei Beni Culturali e non in un ministero economico , a dispetto dell’importanza economica del settore .

Jean Marout